Pubblicità: produzione artigianale e vendita attrezzature per powerlifting e pesistica. Power Rack, bilancieri olimpici, pesi, tirafasce, manubri a selettore ecc. Caratteristiche biologiche E’ noto come l’esercizio fisico, soprattutto quando condotto ad elevata intensità, determini una serie di cambiamenti metabolici muscolari, responsabili di un graduale declino della performance e soprattutto dell’insorgenza di fatica muscolare. ⦁ La riduzione delle concentrazioni muscolari di ATP; ⦁ La riduzione delle scorte muscolari di glicogeno; ⦁ L’incremento delle concentrazioni locali di acido lattico; ⦁ L’acidificazione dell’ambiente muscolare; ⦁ L’accumulo di radicali liberi dell’ossigeno; ⦁ L’accumulo di ammoniaca, costituiscono solo alcuni dei principali eventi molecolari e metabolici direttamente coinvolti nella genesi della fatica muscolare. Di conseguenza uno degli obiettivi più importanti della dietetica sportiva risulterebbe proprio quello orientato al controllo della fatica, intervenendo su alcuni dei suddetti meccanismi. In questo scenario, al quanto complesso, si è inserita negli ultimi anni l’integrazione con L-Citrullina. Ruolo biologico La L-Citrullina è un aminoacido non essenziale presente soprattutto nel cocomero e generalmente prodotto in quantità sufficiente dall’organismo umano. Pur non rientrando direttamente nei processi di biosintesi proteica, pertanto relativamente poco importante nelle fasi di anabolismo, la L-Citrullina ha assunto, soprattutto nell’ultimo periodo, un ruolo prezioso in ambito sportivo. Biologicamente la L-Citrullina rientra nella sintesi di un preziosissimo aminoacido noto come Arginina, costituendo pertanto un intermedio chiave nelle fasi di detossificazione dei residui amminici. Citrullina e sport L’uso della Citrullina in ambito sportivo è stato proposto diversi anni fa proprio per il suo complesso ruolo biologico a sostegno della salute dell’atleta. Di seguito si elencheranno alcuni degli usi e dei vantaggi proposti legati all’integrazione con L-Citrullina. Citrullina e Arginina E’ noto come l’Arginina costituisca un aminoacido importante nel contesto dietetico sportivo. Più precisamente questo aminoacido risulterebbe prezioso, oltre che per le naturali attività biosintetiche, anche per la capacità di indurre la produzione di ossido nitrico. Questo importante vasodilatatore, potrebbe migliorare sensibilmente la vascolarizzazione muscolare, permettendo da un lato un miglioramento diretto delle capacità trofiche a sostengo del muscolo e dall’altro facilitando l’allontanamento di cataboliti derivati dall’attività muscolare. L’uso di L-Citrullina come diretto precursore dell’Arginina, risulterebbe prezioso in quanto, bypassando l’attività catabolica della flora intestinale, riservata invece all’Arginina, risulterebbe maggiormente biodisponibile e pertanto più efficace nel rimpinzare le scorte muscolari di questo prezioso aminoacido. Il tutto si tradurrebbe in un miglioramento delle capacità performanti dell’atleta, in un miglioramento delle capacità di recupero post work-out ed infine in un allungamento dei tempi di esercizio. Citrullina e fatica muscolare Oltre che come diretto precursore dell’Arginina, l’uso di Citrullina si è dimostrato efficace come possibile rimedio antifatica. Più precisamente questo aminoacido potrebbe direttamente intervenire nella detossificazione dell’ammoniaca, partecipando attivamente al ciclo dell’urea. L’allontanamento dell’ammoniaca, e la conseguente riduzione delle concentrazioni ematiche di questo catabolita, risulterebbe, secondo alcuni studi, correlato ad una riduzione della sensazione di fatica centrale e periferica. Citrullina e studi scientifici Nonostante l’introduzione della Citrullina come supplemento dietetico sportivo sia alquanto recente, la letteratura presenta diversi spunti interessanti. Ad esempio l’integrazione con L-Citrullina, secondo recentissimi studi si sarebbe rivelata più efficace rispetto quella di Arginina nel: ⦁ Migliorare le capacità ventilatorie dell’atleta; ⦁ Migliorare la performance atletica; ⦁ Aumentare le concentrazioni di ossido nitrico; ⦁ Aumentare le capacità resistive in atleti allenati; ⦁ Ridurre la sensazione di fatica; ⦁ Allungare i tempi di esercizio fisico. La supplementazione con Citrullina risulterebbe quindi un prezioso alleato nelle fasi di preparazione sportiva, nonostante vi siano in letteratura pareri discordanti. Visita il nostro sito per maggiori informazioni.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.